Blog: http://BIBLIOCECA.ilcannocchiale.it

FRIDA





Disegnare una farfalla
sul gesso che imprigiona
e raccontare il volo
d’un volo negato
col senso del colore
imbizzarrito
che sappia trapassar la tela
ed estenuare gli occhi
Così vorrei scrivere la vita
e i suoi tarocchi.
Dall’angolo più appassionato
d’una resa.
Un racconto nudo
di crudezza trascesa
con tratti vivi
d’allegria malata
e lievità rappresa
come se il senso delle cose
fosse una rima baciata
tra un bruco delirante
dalla metamorfosi mancata
e lo scoppio da fucile
r  i  m  b  o  m  b  a  n  t  e
della mia risata











Pubblicato il 15/12/2010 alle 12.43 nella rubrica poesia.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web